CAI | Grotte di San Ponzo (PV)

GROTTE DI SAN PONZO (PV)

Partenza da Ponte Nizza, Difficoltà T, Disl. 300 m circa; Lungh. 8-9 km; Tempo: 3,5 ore

Nel territorio di Ponte Nizza sono presenti due siti di particolare interesse storico e religioso, due grotte eremitiche scavate nella roccia e immerse nel verde: la prima è la grotta di Sant’Alberto, che ospitò l’eremita a partire dal 1020 e nei pressi della quale sorse il primo nucleo dell’Abbazia di Sant’Alberto da Butrio; l’altra, a San Ponzo Semola, è il luogo in cui viveva San Ponzo. La grotta è raggiungibile percorrendo una strada consortile ed è visitata dai pellegrini che raccolgono le gocce d’acqua che stillano dalla grotta, ritenute miracolose.

   

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal paese di Ponte Nizza, si segue per circa 1 km in direzione Varzi, il vecchio   tracciato ferroviario Voghera-Varzi. Dopo circa 30 minuti di cammino dal paese, si arriva alla piccola e caratteristica località di  San Ponzo Semola. Questo vecchio paese è costruito completamente in pietra, la roccia usata per la costruzione è arenaria e cioè sabbia cementata nei milioni di anni, estratta proprio dal Rio Semola che costeggia in parte il sentiero che seguiremo.
Per circa 3 chilometri si percorre una strada inghiaiata che conduce alle Grotte di San. Ponzo a m. 580 s.l.m., questi anfratti, scavati nei milioni di anni dalle infiltrazioni dell’acqua, hanno formato alcune cavità di notevoli dimensioni, permettendo addirittura la costruzione di una piccola chiesetta all’interno di una delle grotte, luogo dove il Santo, scelse di vivere, tra questi boschi, come eremita.

Il rientro avverrà per il medesimo sentiero sino a San Ponzo Semola; da qui si piegherà verso il grazioso paesino di Cecima e in breve si scenderà a Ponte Nizza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *