Uno sguardo a Cordova!

Ciao a tutti, riporto qui un articolo della collaboratrice Erica De Gasperi http://hotelsclick-it.blogspot.com/:

Uno sguardo a Cordova!

Cordova vanta un clima particolarmente favorevole, che la rende visitabile durante tutto l’arco dell’anno. E’ una città moderna e proiettata al futuro ma è impregnata da un affascinante passato orientaleggiante, palpabile negli antichi palazzi, nelle piazze e nelle strade. Potrete immergervi nel suo centro storico (riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO), in un labirinto di strade e sentieri, scoprendo cortili segreti e gradinate zigzaganti.

La maggiore attrattiva della città è sicuramente la Mezquita o Moschea-Cattedrale, una delle principali espressioni dell’arte arabo-islamica e dell’architettura gotica e rinascimentale dell’Andalusia. È una delle più prestigiose testimonianzae della presenza islamica in Spagna dall’VIII secolo al XIII secolo, costruita nel 600 e convertita definitivamente in cattedrale nel 1236. Come conseguenza della sua storia travagliata, la grande moschea di Cordova fonde gli stili gotico, rinascimentale e barocco, senza però perdere le caratteristiche tipiche della moschea.

moschea

Dalla Moschea-Cattedrale si può giungere alla Torre de la Calahorra, una fortezza di origine islamica concepita come ingresso e protezione del ponte romano di Cordova. La torre ospita il Museo de las Tres Culturas, molto interessante per comprendere la storia medievale della città.

torre

Da non perdere anche la Piazza de la Corredera che, con la sua particolare forma rettangolare, è stata l’ingresso principale all’anfiteatro e la Torre de la Malmuerta, una torre di avvistamento, costruita nel 1406-1408 con una pianta ottagonale.

Chi ama la natura apprezzerà sicuramente una visita al Parco Naturale Sierra de Cardeña y Montoro, uno dei tre parchi presenti nella provincia di Cordoba.

Questo parco grazie alla sua straordinaria ricchezza naturale, unisce in un lungo ed intenso percorso culturale le località circostanti.Al suo interno troverete il tipico ecosistema mediterraneo, con grandi boschi di sughere e querce accompagnati da alcuni lecceti di piccole dimensioni situati all’ombra dei rami spioventi.

Quando si parla di Cordova non possiamo non citare il Guadalquivir, un fiume del sud della Spagna, che attraversa l’Andalusia. Questo fiume è lungo 657 km ed è l’unico con traffico fluviale della Spagna, al giorno d’oggi navigabile solo fino a Siviglia.

 

Lo spirito multiforme della città è anche ben testimoniato dalla gastronomia tipica, che catturerà i turisti buongustai con un’unione armoniosa di pesce freschissimo e ottimi prodotti della terra. I Piatti tipici di Cordova sono il salmorejo e il gazpacho. Il primo è una zuppa fredda a base di pomodoro, aglio, pezzi di pane duro, olio extravergine di oliva, aceto e sale il tutto frullato con un frullatore ad immersione. Il secondo, anch’esso una zuppa fredda, ha come ingredienti principali  peperoni, pomodori, cetrioli e cipolla, arricchiti di volta in volta con erbe aromatiche differenti. Immancabile il pane raffermo, ammorbidito in acqua, che rende cremoso il composto.

 

Cordova non offre solo grandi attrazioni storiche, ma è anche una città moderna con ottimi ristoranti e locali notturni alla moda dove poter divertirsi. Una vacanza qui sarà il giusto connbio tra divertimento e arte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *